Peter Pan

Stamattina mi sono svegliato e come tutte le mattine mi sono messo a leggere i vari siti dei quotidiani online, quando su corriere.it nella sezione salute, sulla destra dove ci sono gli articoli più letti, trovo: i 30 comportamenti immaturi degli uomini secondo le donne.
Per anni mi sono sentito dire che ero lo specchio della definizione di immaturo, che avevo la sindrome di Peter Pan e che non sapevo prendermi le mie responsabilità. Ho sempre risposto con la celeberrima frase di Oscar Wilde: “Essere immaturi significa essere perfetti” ovviamente facendole incazzare ancora di più. Da lì, la discussione e poi l’arrivederci e grazie. Anche perché più che le vedevo incazzate e più che mi divertivo a prenderle ancora di più per il culo. Un immaturo si diverte in questo modo.
Queste tematiche mi esaltano e sono la mia benzina (facciamo il gasolio visto che costa meno), così ho cliccato dentro il link e ho iniziato a leggere.
Adesso ve li scrivo tutti e trenta con accanto quello che penso.

immaturi

  1. Trovare divertenti flatulenze e rutti (perché non fanno ridere??)
  2. Mangiare cibo spazzatura alle 2 del mattino (le 2 del mattino sono l’unico momento del giorno in cui una donna non pensa alla propria linea dato che da McDonald’s o da qualsiasi altro paninaro ci sono uomini e donne in ugual numero.)
  3. Giocare ai videogiochi (molto più intelligente andare a fare shopping ai Gigli no? Magari di domenica pomeriggio.)
  4. Guidare troppo veloci o fare le gare con le altre auto ai semafori o in autostrada (l’invidia è uno dei sette vizi capitali. E’ immaturo perché non vogliono ammettere di aver preso la patente con i punti delle merendine del Mulino Bianco e che non sanno guidare. Semplice.)
  5. Ridacchiare alle parolacce (esiste ancora un uomo che ride alle parolacce? Se sì fatemelo conoscere.)
  6. Guidare con la musica a tutto volume (decisamente meglio tenere la musica bassa e cantare in gruppo le canzoni di Tiziano Ferro e della Pausini.)
  7. Fare scherzi in continuazione (Altra forma di invidia. Fare uno scherzo significa avere fantasia ed intuito, cose che purtroppo voi non avete.)
  8. Cercare di sconfiggere dei bambini ai videogiochi o facendo sport (Si chiama competizione. Se non avete mai fatto sport non potete capire quanto sia umiliante perdere. Contro un bambino poi…)
  9. Stare zitti durante i litigi (un uomo, così come una donna, che non espone il proprio pensiero non è un uomo, di conseguenza questa voce non dovrebbe essere messa in classifica.)
  10. Non riuscire a cucinare nemmeno il piatto più semplice (Cracco, Barbieri, Ramsey, Vissani, Marchesi, Ducasse. Sono i primi che mi sono venuti in mente e se chiudete gli occhi e pensate a qualche chef  anche a voi verranno in mente soltanto uomini. Inoltre oggi ci sono milioni di reality culinari. Avete mai visto un giudice donna?)
  11. Ripetere le stesse barzellette e storielle quando si è con gli amici (se sono divertenti che male c’è? Almeno abbiamo qualcosa da raccontare.)
  12. Non voler mai parlare di se stessi o avere una conversazione (non vi piacciono tanto gli uomini misteriosi? Che se un uomo si sbilancia troppo e vi racconta troppo di se perde fascino? Allora di cosa vi lamentate?)
  13. Odiare i libri perché considerati poco interessanti o noiosi (date un’occhiata ai 10 libri più letti di sempre in questo sito. C’è molta più roba maschile che femminile. Poi certo, se devo leggere la saga di Twilight, che si trova al sesto posto, preferisco la Gazzetta dello Sport.)
  14. Fare buffi passi di danza (di Patrick Swayze ce n’è uno e purtroppo è passato a miglior vita. Dirty Dancing è solo un film, per altro diseducativo, quindi rassegnatevi. Se volete un uomo che sappia ballare andate a fare turismo sessuale a Cuba. Lo fate già? Non l’avrei mai immaginato……)
  15. Farsi lavare la biancheria dalla mamma (non può mica guardare i programmi della De Filippi e della D’Urso e basta! Facciamogli fare qualcosa durante il giorno.)
  16. Farci cucinare i pasti dalla mamma (vedi voce 16.)
  17. Indossare le scarpe da ginnastica in un locale notturno (se frequentassi locali notturni e sottolineo se, personalmente ho il 48.5 di piede. Trovatemele voi delle scarpe “serie” con questo numero. Una scarpa da ginnastica costa a volte anche più di 100€, quindi va non bene ma benissimo.)
  18. Possedere uno skateboard o una BMX (tra uno che va sullo skateboard e in BMX e un collezionista di francobolli e modellini di navi in bottiglia, con chi vi fidanzereste?)
  19. Non mangiare le verdure (non siamo fissati come voi per la linea.)
  20. Cambiare lavoro in continuazione (ah sì? Oggi ci sono uomini che cambiano lavoro sapendo che il lavoro non c’è?)
  21. Eccitarsi troppo per un addio al celibato (questa è una delle mie preferite: è molto più maturo girare per il centro con un cazzo gonfiabile sopra la testa e strusciarsi a qualche energumeno unto e depilato, giusto? Beh se proprio non vogliamo parlare degli addii al nubilato, ricordatevi l’ultimo 8 marzo. Dimenticavo, siete rimaste a casa perché non lo sopportate e perché è una festa stupida. Proprio come San Valentino…)
  22. Impennare o fare acrobazie con la bici (vedi voce 18. Non impazzite per i belli e dannati? Allora non rompete le palle.)
  23. Guidare un’auto truccata (sulla parola truccata si apre un mondo. Vi guardate allo specchio quando uscite di casa? Carnevale viene una volta l’anno, non tutti i giorni.)
  24. Vantarsi di quanto le ragazze li trovino attraenti (questa è in assoluto la mia preferita: è vero, ci vantiamo quando una donna ci trova attraenti ma almeno non ci troviamo attraenti da soli come fate voi. E smettetela di farvi quelle foto a ritardate su Instagram. Se siete brutte lo siete anche con la boccuccia e le mani a V in segno di vittoria.)
  25. Indossare pigiami coi disegni dei cartoni animati (avete 40 anni e ancora comprate la roba di Hello Kitty….)
  26. Attaccare bottone con l’altro sesso usando espressioni equivoche (equivoche o non equivoche è la stessa cosa. Tanto credete di avercela d’oro quindi….)
  27. Vantarsi dei chili che si sollevano in palestra (meglio vantarsi di quelli che fracassare i testicoli con quelli che dovete perdere anche se vi si vede la cassa toracica.)
  28. Imbrattare e insudiciare (mi vengono in mente i pittori e a voi viene in mente una pittrice? No eh…. chissà come mai?)
  29. Indossare jeans larghi e calati sui fianchi (molto meglio mettersi i pantaloni bianchi con il perizoma nero.)
  30. Avere un copriletto con cartoni animati (vedi voce 25. Fatemi il piacere su….)

Se queste trenta cagate stabilite dalle donne sono i parametri per stabilire l’immaturità di un uomo, allora sì: sono perfetto.

Il 24 maggio 1963, Bob Dylan salì sul palco del Gerde Folk City nel Greenwich Village e cantò per la prima volta Blowing In The Wind. La leggenda narra che l’abbia scritta in soli 10 minuti e che il primo ad averla sentita fosse stato Martin Luther King.
50 anni dopo resta la canzone più bella mai scritta nella storia della musica.
Bob Dylan, uomo.
Ma che caXXo ne sapete voi, donne. Continuate a cantare in macchina le canzoni della Pausini.

Comments

comments