Dove eravamo rimasti?

Matte vi odia tutti.
A prescindere che voi siate uomini, donne o bambini.
Matte vi odia.

Più di un mese di non scrittura.
Mai successo se non nel maledetto periodo estivo. In tanti avranno pensato che non mi è successo nulla  di cosi importante o clamoroso da dover essere condiviso e invece sembra di essere a Santa Maria Novella dove ogni minuto parte un treno.
Cominciamo con ordine:

CAPITOLO LAVORO
Il meraviglioso rapporto alla Tim si è interrotto allo scadere del mio primo contratto. La prassi prevedeva che tutti i rinnovi fossero una formalità e invece, grazie ad una delle tante leggi fatte a cazzo di cane, primi, secondi e terzi rinnovi sono stati gentilmente mandati a casa a calci in culo. Ma Matte non molla!
Tempo qualche giorno ed eccolo girare immediatamente pagina e cambiare per l’ennesima volta realtà.
Matte che parla di motori?? No vabbè, surrealismo estremo.
Eppure adesso (meglio per ora.. di questi tempi non si sa mai..) la sua attività e questa e pensare che fino ad un pò di tempo fa credevo che la parola “pompa” avesse un significato solo…
Perché ne ha altri??

CAPITOLO LAURENZIANA
La stagione è iniziata benino. 6 vittorie e 1 sconfitta (tra l’altro evitabilissima).
Meglio di noi solo i Los Angeles Lakers che in questo momento in cui sto scrivendo sono 6-0. Personalmente mi ci voleva un inizio come questo. Dopo aver vinto il campionato a Prato ho passato tre stagioni un pò cosi… (cosi come? cosi di merda!) Non ho mai nascosto la cosa che se non fossi tornato a giocare in maglia biancorossa avrei appeso le scarpe al chiodo. Perchè per alcune cose sono un romantico anche io. Anche se non credo nella scaramanzia, preferisco non
aggiungere altro per evitare gratuite legnate da parte  dei miei compagni di squadra cosi come preferisco,  almeno per ora, non aprire un capitolo sulle infamate che mi ha tirato durante le partite il mio allenatore.
Continuiamo cosi che The Show Must Go On

CAPITOLO FITTONATA
In preda a crisi di astinenza per Lost (la 5 stagione comincia il 21 gennaio) e dato che la quarta serie di Prison Break sta deludendo come la terza, ho scoperto quello che voglio fare da grande: voglio essere come Hank Moody. Probabilmente in diversi non  sapranno chi è costui. Cavoli vostri!
Guardate Californication il lunedi sera a 0.10 su  Italia1 e lo scoprirete! Vabbè dai, riprendo pari pari quello che c’è scritto su Wikipedia:
“La serie è incentrata sul personaggio di Hank Moody, affermato scrittore newyorkese in piena crisi creativa ed esistenziale che, trasferitosi nell’odiata
Los Angeles per seguire la trasposizione cinematografica del suo romanzo nichilista God Hates Us All  (Dio ci odia tutti), trasformato in una melensa commedia romantica intitolata A crazy thing called love con “Tom e Katie”, deve tentare di ritrovare il suo talento, sistemare il rapporto con la ex compagna Karen, di cui è ancora innamorato, ed essere un padre presente per la figlia adolescente Becca. Sfoga tutta la sua rabbia e frustrazione nel sesso compulsivo,
concedendosi continue avventure di una notte, e nella scrittura (per quanto lui non la consideri tale) di un blog per L.A. Magazine.”
Si, cazzo, voglio essere come lui!!!

CAPITOLO V.M.14
Dato che sono le 5 del pomeriggio e potrebbero leggere dei bambini, l’argomento è rimandato a qualche post notturno. Comunque si è mosso qualcosa (non pensate subito male pervertiti/e), un qualcosa leggero quanto lo Tsunami e Katrina messi insieme, qualcosa simile all’attacco alieno della Guerra Dei Mondi.

Basta cosi per oggi, come ritorno direi che è sufficiente..

Ricordatevi che mentre qualcuna di voi sta entrando in questo blog, io starò entrando dentro qualcuna di voi.

Spiacere è il mio piacere, io amo essere odiato
Nonostante tutto,
Matte continua ad odiarvi.

Cheers…

1 comment

Further reading

Instagram feed

Error validating access token: The session has been invalidated because the user changed their password or Facebook has changed the session for security reasons.Follow @matteoaiello