Reiki

Matte vi odia tutti.
A prescindere che voi siate uomini, donne o bambini.
Matte vi odia.

Dato che in questo momento l’unico mio pensiero è quello di capire veramente se preferisco l’afro alla Ben Wallace,  la mohicana alla Mr.T o la pelata alla Tenente Kojak  (ovviamente non mi sto riferendo ai capelli) sto ampliando il mio giro di conoscenze femminili.
Ero fuori con una ragazza esteticamente parlando di categoria super lusso. Capello nero liscio, occhi scuri, due tette grandi come la centrale del latte e delle forme da lasciarle i segni dei denti quasi da marcarla a fuoco. Insomma, un esemplare femminile con tutti i connotati al posto giusto.
Ce ne andiamo al Joyce dove fuori c’era la genta incappucciata e dentro quella in costume. Sbalzi di temperatura importanti.
“Stiamo fuori vero? Dentro mi fa troppo caldo, poi sudo e visto che ho la magliettina bianca non vorrei che con l’aumentare della sudorazione mi si vedesse qualcosa sotto le ascelle.”
La ragazza aveva appena finito un master ad Harvard e,  conoscendo la mia fantasia, mi ero già immaginato la scena con lei che fa squirting alzando le braccia.
Roba fine.
“Vai, allora stiamo fuori, non ho con me il bagno schiuma e non vorrei che tu mi facessi la doccia”.
“Perchè scusa??”.
Non l’aveva capita.
Sarebbe stata una lunga serata.
Forse.
“Lascia perdere è meglio”.
Al bancone avrei chiesto volentieri un vov o una cioccolata con panna per rendere meglio l’idea del rifugio montanaro, invece sono rimasto sul mio eterno Coca medio. Per farmi fare la figura del ridicolo lei con fare spocchioso chiede un negroni.
Che faccio pago io??
Pappola in Vacanze In America dice che fino a quando non le agguanti una tetta non le offrire neanche un Alka Selzer, ma dato che mi sento molto più Marchese de’ Blasi, non voglio fare il barbone.
Appena ci mettiamo al tavolino fuori, sempre con la stessa spocchia mi fa:
“Un Coca? Come mai??”.
“Perchè io non bevo, sono ubriaco della vita”.
“Veramente? Che brutto difetto…”.
“Mah, guarda, per me i difetti sono altri. Te in che campo semantico la metti la parola difetto?”.
“In cosa???”.
“Lascia perdere è meglio”.
Beata l’ignoranza.
Sarebbe stata una media serata.
Forse.
Quello che esce dalla sua bocca ha la stessa pesantezza di Galeazzi a riposo e dentro di me, pur di non stare ad ascoltarla, mi metto a pensare ai primi due episodi della quinta serie di Lost che è iniziata direi bene:  spostamenti spazio-temporali, il fisico che già era sull’isola, Desmond, Jeremy Bentham.
Roba da erezione subitanea.
Quando non so come mai decido di riconnettere il cervello al computer  remoto appena mi chiede:
“Ma te che gente e che posti frequenti di solito?”.
Pieno di orgoglio mi metto a parlarle della mia combriccola di rintronati, gli stessi da una vita, e dei miei adorati compagni di squadra, così come le dico che la mia mondanità è paragonabile al nulla e quando esco è per vedermi un concerto o per andare a vagabondare per il centro o meglio ancora per andare al cinema, che considero il mio habitat naturale.
“Sai gli amici non sono come i parenti, purtroppo i parenti sono quelli, gli amici ci si scelgono e di solito ti fanno da specchio”.
“Mah se è per questo io mi sono scelta anche i parenti”.
Non riuscivo più a distinguere i brividi del freddo dai brividi che mi erano venuti fuori dopo aver sentito una cosa del genere.
“Come ti sei scelta i parenti??”.
“Si, io sono figlia unica, ma mi sono scelta una sorella”.
Non ridere Matte.
Come ti ha sempre insegnato Rocky, resisti!
“Ma in che senso scusa.. L’hai adottata?”.
“Macchè, scemo. Per me è come una sorella. Infatti adesso se  qualcuno mi chiede se ho fratelli o sorelle io dico che ho una sorella”.
Matte, ascolta la vocina dello Stallone Italiano, resisti!
“No aspetta, magari posso sembrare un po’ duro di comprendonio, ma fammi capire bene. Te sei figlia unica ma dici di avere una sorella che non hai?”.
“Io ce l’ho una sorella!”.
“Allora non sei figlia unica!”.
“Si che sono figlia unica! Però questa persona per me è talmente importante che ormai dico di averla. E’ la mia insegnate di Reiki. Mi ha aiutato tanto.  Mi ha guarito e mi ha insegnato anche a guarire le persone. Non solo quelle che mi stanno vicine ma anche a distanza”.
Rocky, perdonami.
Comincio a riderle nel viso neanche stessi davanti alla televisione a vedere Tutti Pazzi Per Mary.
Rocky scusa ancora.
Questa volta non ce l’ho fatta.
“Guarita? Qui mi sembra che ci sia ancora tanto da lavorare!”.
E mentre io non riesco a controllare la mia Jokeriana risata, lei comincia la più dura arrampicata sugli specchi della sua vita:
“Ma cosa ci trovi di cosi divertente?? Lo sai almeno cos’è il Reiki?”.
“Sì, vagamente”.
“A quanto pare no visto che ridi così di gusto”.
“Rinfrescami la memoria vai, che mi sa che ne ho bisogno”.
Non ho la più pallida idea di cosa sia il Reiki e di solito quando non so una cosa, cerco di stare il più attento possibile per imparare qualcosa di nuovo, ma mentre lei cerca di darmi una spiegazione per togliermi quel  fastidiosissimo sorrisetto a presa di culo, ricomincio le mie torte mentali su Lost: perchè Hurley non vuole tornare indietro, chi è la matusa che si vede alla fine della seconda puntata, cosa sta succedendo alla rossa sull’isola.
Insomma, avrei pensato anche a Veronica Moser piuttosto che stare ad ascoltare tutte quelle stronzate pseudopsicologiche, fino a:
“…. è come Scientology, apre la mente, ti rende felice.”
Prima la briscola e poi giù il carico.
Sarebbe stata una brevissima serata.
Di sicuro.
E qui, come sull’autobus, in caso di emergenza rompere il vetro.
It’s time for the Actor’s Studio!!!
Finisco quasi alla goccia il mio bicchiere di Coca e con gli occhioni alla Gatto Con Gli Stivali di Shrek improvviso una stanchezza terminale e una sveglia quasi all’alba per andare a pescare visto che questa settimana si gioca di domenica.
Mai stato a pescare in vita mia.
La ragazza però, abbocca con la stessa facilità delle trote al Lago di Legri.
Mentre dentro di me esulto quasi nello stesso modo di quando il Liverpool vinse la Champions nel 2005, noto con molto piacere che il suo bicchiere di negroni era praticamente pieno.
“Ma scusa, non lo bevi??”.
“No, non mi va.”
Pappola ha sempre ragione.
Il tragitto dal Joyce a casa sua è brevissimo. Mi piazzo con le quattro frecce davanti al portone e per un millesimo di secondo la voglia di aggiungere un’altra figurina al mio album si fa sentire.
No, non ce la posso fare.
Da  quanto la vedevo ridicola la congedo dalla Batmobile con un semplice ciao e buonanotte, evitando la frase di circostanza sull’essere stato bene e che l’avrei rivista molto volentieri.
Io.
Nonostante le risate in faccia e l’averla presa per il culo sia tra le righe sia esplicitamente, lei non riesce a non dirla.
Si avvicina teneramente e…. mi da tre bacini sulle guance!
No Signore, lo so che quando parlo di te non ne parlo mai bene, ma non  puoi farmi questo per favore!
L’ultima volta che mi hanno dato tre bacini andavo alle medie, giravo con il bomber con la zip aperta sulla manica sinistra per far vedere che ero single (ma va….), le Dr. Martens ai piedi e il ciuffo alla Brandon Walsh, anche se avrei voluto essere Dylan McKay.
“Fatti sentire presto….” mi disse dopo i tre bacini.
“…… Certo.”
Non ho neanche aspettato che entrasse incurante del fatto che qualcuno la potesse stuprare.
Se lo sarebbe meritata.
Reiki.
Sui viali sento dalla tasca dei jeans la chitarra di Stevie Ray Vaughan.
Messaggio: “Non vedo l’ora di rivederti. Buonanotte e sogni d’oro”
Mah.
Chiaramente, non l’ho più rivista.
Reiki.
2 comments
  • PRIMA COSA: diocane non mi inserire i cazzo di maledetti spoiler su lost!!!!!!!!SECONDA COSA: ma dove cazzo le trovi te??!! TERZA COSA: se mi spoileri anche solo un secondo della 5 stagione ti ci faccio sposare con questa mongoloide….

  • non ho parole.cmq la vecchina che si vede alla fine è protagonista di the others. ovvero il film la cui trama rispecchia quella che è la mia prima toeria su Lost… so che non sembra italiano, ma io so cosa volevo dire!!Matte TOP

Further reading

Instagram feed

Error validating access token: The session has been invalidated because the user changed their password or Facebook has changed the session for security reasons.Follow @matteoaiello