Astri e bilanci

Matte vi odia tutti.
A prescindere che voi siate uomini, donne o bambini.
Matte vi odia.

Anche se sono passati quasi tre giorni dalla mezzanotte, e complici le troppe cose da fare (quali?), eccomi adesso a dire la mia su l’anno passato. Un anno che incredibilmente ha avuto un voto positivo. Un 6+, non è un granchè, ma è ben lontano dallo 0 del 2002 e dal 4 degli ultimi sei anni consecutivi.
Il 2010 raggiunge la sufficienza per diversi motivi.
Futili agli occhi di molti, ma fondamentali ai miei. Sono finalmente andato a visitare il posto dove sono nato geneticamente. La grande mela. Io preferisco chiamarlo Eden. Non ho visto una New York da turista. Certo, Statua della Libertà, Empire State, Central Park, quelli non potevo assolutamente non vederli. Così come ho pianto durante l’audioguida a Ground Zero. Ma per me New York è il pianoforte di Big, Washington Square Park dove Bob Dylan, secondo la leggenda, cantò la sua prima canzone, il palazzo di Friends, a Greenwich, all’angolo tra Bedford Street e Grove Street, Ellis Island dove il piccolo Vito Andolini arrivò da Corleone, l’appartamento dov’è morto Heath Ledger al 421 di Broome Street a Soho, il cubo della Apple sulla Fifth Avenue dove ho pregato per l’immortalità di Steve Jobs, il 55 di Central Park West adesso conosciuto come il Ghostbusters Building. Ho visto i Knicks al Madison, Avatar all’iMax, ho mangiato per dieci giorni burritos ed hamburger, ho comprato quattro paia di scarpe visto che qui non riesco a trovare il 48.5 e finalmente ho trovato le XL che vestono come le XL non come le M come succede in questo schifo di paese. Non sono stato neanche in un museo. Mi sembrava inutile. Vivo a Firenze e non sono mai entrato ne agli Uffizi ne alla Galleria Delle Belle Arti ne in Palazzo Duomo. Non vado di certo a NY a vedere il MoMa o il Guggenheim. In compenso ho fatto due ore di metropolitana per andare a Coney Island a vedere la Wonder Wheel e la passeggiata di Requiem For A Dream. E ho pianto. Perché finalmente c’ero. Giravo gli angoli del luna park e mi sentivo un Guerriero, ero nel luogo esatto dove era stato girato uno dei miei film preferiti di sempre. Il giorno che un quadro mi farà venire i brividi come una ruota panoramica allora andrò in un museo. Mi farò venire anche la Sindrome di Stendhal, ma per ora non mi interessa.

Nel 2010 ho visto l’idolo indiscusso della mia adolescenza, Slash, i Pearl Jam all’Heineken Jammin’ Festival (in ritardo di 3 anni ma ce l’ho fatta) e i Muse a San Siro. Ho fatto canestro da tre punti di sinistro in partita e ho realizzato il canestro dei playoff sulla sirena, diventando il soggetto più odiato dello spogliatoio Laurenziana perché nessuno voleva andarci. Ho scritto il mio primo libro e sto scrivendo il secondo, sperando di avere più fortuna. Sono diventato speaker webradiofonico (e non smetterò mai di ringraziare Andre per aver reso tutto questo possibile) su www.radio-off.it (ogni lunedì dalle 21 alle 23. Facciamo un po’ di pubblicità no?!?!).
Continuo a vivere nel precariato assoluto, ma questo è un problema generazionale. Soprattutto (o fortunatamente) non mi sono fidanzato ne ho trovato nessuna che si avvicinasse a questa ingombrante parola.
Restando in tema “amoroso”, il 2010 è stato l’anno delle coppie scoppiate. L’uomo più cinico che conosco (io..) dice che “prima o poi si lasciano tutti, basta aspettare…” Com’è difficile vivere sapendo di aver sempre ragione.

Un anno che se ne va ed un anno che arriva.
Ed eccole, puntuali come sempre, le previsioni astrali di Paolo Fox. Miriadi di celebrolesi incollati davanti alla televisione per sentire le puttanate di questo pezzente, colui che riesce a condizionare le giornate dei suoi simili. Chiaramente non credo ad una parola di quello che dice, però sono andato a curiosare sulle gioie e soprattutto i dolori del mio segno in questo 2011.

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=imdAgy_Fbcs&fs=1&hl=it_IT&color1=0x3a3a3a&color2=0x999999]

Questo è quello che sempre Paolo The Fox aveva predetto per il 2010:

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=t0oR3Fzc2ZY&fs=1&hl=it_IT&color1=0x3a3a3a&color2=0x999999]

C’è qualcosa che non torna.
Intanto il mio anno comincia con un viaggio. Non so dove andrò, ma so che parto. Quindi, direi che non inizia malissimo…. Stronzo.
Quelli che hanno cambiato amore nel corso degli ultimi due anni…. L’ha presa larga! Nel 2010 diceva di traslocare. Nel 2011 dice che non vi sentite ancora a vostro agio nella vostra nuova casa. Probabilmente perché non l’avete fatto ne ad aprile ne a maggio. Ma quando è quando parla di legami amorosi che l’idolo da il meglio di se. C’è una legge sulla Costituzione, caro Paolino, che dice che non bisogna fidanzarsi MAI durante l’estate.
E poi perché devo avere le novità sentimentali sempre a novembre?
Perché a novembre c’è il giorno dei morti??
Mah……

Ancora più incuriosito scrivo su google “oroscopo cancro 2011” e finisco nella pagina di Branko, il ciarlatano rivale di Volpe (ed io che pensavo fosse il terzino sinistro del Genoa degli anni novanta). Le sue previsione sono molto più ristrette, ma l’occhio mi cade anche su gli altri segni.

Ariete: Il vostro oroscopo 2011 è un oroscopo positivo: riuscirete in ambito lavorativo e in ambito sentimentale ci saranno interessanti novità.
Toro: il 2011 sarà caratterizzato dal cambiamento. Dovrete sapervi adattare, alle mutevoli situazioni, che si potranno presentare. Per i single buone opportunità in amore.
Gemelli: un inizio 2011 traballante: un anno che inizierà benino, ma finirà un po’ in discesa. Il secondo semestre offrirà buone opportunità in ambito professionale e sentimentale.
Cancro: questo 2011 è la vostra opportunità per riacquisire sicurezza in voi stessi Sarà un anno positivo sia dal punto di vista lavorativo, che sentimentale.
Leone: il 2011 sarà l’anno della realizzazione dei vostri progetti: sarete protagonisti e vivrete al massimo questi mesi che vi aspettano.
Vergine: il 2011 sarà per voi un anno davvero in discesa: i frutti dell’anno 2010 sono davvero tanti e dovrete raccoglierli e farne tesoro. E’ il momento di ricevere ciò che avete dato.
Bilancia: i primi due mesi saranno decisivi, afferrate tutte le occasioni al volo, si riveleranno decisive.
Scorpione: un anno il vostro 2011 all’insegna della novità. Vi sentirete circondati da affetto e calore, buone opportunità in campo sentimentale.
Sagittario: Il periodo più positivo sarà il secondo semestre, quando si presenteranno buone opportunità in ambito lavorativo e sentimentale.
Capricorno: Il vostro 2011 sarà positivo: molto di più del 2010. Buone opportunità vi aspettano in amore e lavoro.
Acquario: Cercate di non immergervi troppo nel vostro lavoro per il 2011: qualcuno in famiglia potrebbe risentire del vostro troppo impegno. Un oroscopo positivo il vostro.
Pesci: un 2011 davvero molto positivo: all’ insegna delle novità in ambito sia lavorativo che sentimentale.

Vi rendete conto?
E’ TUTTO UGUALE!!!!!!!!!
Non ci sono differenze. Andranno tutti bene sia in ambito sentimentale sia in quello lavorativo. Facile fare gli oroscopi. Ne sarei capace anche io. Dai il contentino a tutti così non rischi i calci in bocca. E le stupide ci credono. Giustificano le loro azioni con un “me l’aveva detto l’oroscopo”.
Non c’entra l’oroscopo, c’entra la genetica. Idiota!
Questa è l’Italia. Dove più sei inutile e più che diventi famoso e la gente crede a quello che dici.
Ormai la curiosità non mi sta più nella pelle.
Vado nel sito ufficiale di The Fox e cerco le caratteristiche dell’uomo
cancro (inteso come segno).
In tanti mi hanno sempre detto che si vede che sono un cancro ma nessuno mi ha mai saputo spiegare il motivo. Così chiedo aiuto a chi se ne intende.
“Uno dei segni più teneri dello zodiaco e proprio per questo motivo più fragili. (si comincia male). Sia gli uomini che le donne hanno la tendenza a farsi proteggere, amare, (non ci siamo!), se guardate negli occhi una persona del Cancro noterete che nasconde un lato debole. (mh… interessante.. andiamo avanti) Un segno Lunatico, dominato proprio dalla Luna, capace di cambiare umore e decisioni nell’arco di una giornata. (l’ha ripresa larga, ma…..) Contrariamente a quanto si possa credere sono molto più instabili gli uomini rispetto alle donne del segno.
Facile farli arrabbiare! (stai a vedere che…..) Il Cancro si offende facilmente, misura le emozioni e spesso si diverte a provocare gli altri; può dire cose imbarazzanti, scomode ma con una apparente ingenuità che disarma la persona che ascolta. (porca puttana……. stai a vedere che ci indovina davvero) Capace di fare battaglie sociali importanti e di armarsi a favore delle persone più indifese, sente un profondo amore per le persone indifese”.
Non ci siamo. Si è cacato addosso sul più bello.
Giuro che fino a qualche secondo credevo che Paolo Fox fosse l’unico in grado di capirmi. Dovrò andare da uno psicologo allora.
Ci sono andato una volta, una volta soltanto perché poi ha cambiato lavoro….
Mi manca New York……… Presto tornerò. Promesso.

ps. chissà come mai il simbolo del mio segno è un 69?
Perché è l’anno di Woodstock.
O di qualcos’altro?
Dello sbarco sulla Luna. La Luna per i cancri è importante.
Non mi convici, qualcos’altro………..???

Ricordatevi che mentre qualcuna di voi sta entrando in questo blog, io starò entrando dentro qualcuna di voi.

Spiacere è il mio piacere, io amo essere odiato
Nonostante tutto,
Matte continua ad odiarvi.

Cheers…

Further reading

Instagram feed

Error validating access token: The session has been invalidated because the user changed their password or Facebook has changed the session for security reasons.Follow @matteoaiello